Decreto Rilancio convertito in legge

Dalle modifiche all’ecobonus al 110% ai nuovi contributi a fondo perduto: durante i lavori parlamentari il testo si è arricchito di una serie di novità. Tra elementi inseriti e modifiche sulle disposizioni già approvate, una panoramica sull’evoluzione delle misure della conversione in legge del Decreto Rilancio. L’Agenzia delle Entrate, ad esempio, ha 30 giorni di tempo a disposizione per emanare il provvedimento con le regole per beneficiare dell’ ecobonus 100%, comprese le istruzioni per usufruire dello sconto in fattura e della cessione del credito. Le novità nel testo definitivo sono diverse, tra le altre:

  • sono stati inclusi nel campo di applicazione dell’eocbonus 110% anche gli interventi di efficientamento energetico sulle unità immobiliari all’interno di edifici plurifamiliari funzionalmente indipendenti come le villette a schiera;
  • sono state inserite nuove spese agevolabili, la detrazione per l’isolamento termico è accessibile anche per la coibentazione dei tetti, o ancora tra gli interventi per la climatizzazione invernale è possibile includere anche gli impianti a collettori solari;
  • l’agevolazione si applica anche a interventi di demolizione e ricostruzione;
  • nuovi ingressi anche tra i soggetti beneficiari: onlus, le organizzazioni di volontariato e le associazioni di promozione sociale, ma anche le associazioni e società sportive dilettantistiche esclusivamente per gli interventi relativi agli spogliatoi;
  • via libera alle agevolazioni anche per le seconde case.